Regole di World of Warcraft per RMT, wow giocatori classici furiosi all’aggiunta di oggetti controversi, Blizzard afferma che è un male necessario nella guerra indesiderabile contro robot, truffatori e seminari RMT | PC giocatore

Wow giocatori classici furiosi all’aggiunta di oggetti controversi, Blizzard afferma che è un male necessario nella guerra insufficiente contro robot, truffatori e workshop RMT

Mentre tutto ciò può sembrare piuttosto ragionevole da parte di Blizzard, e ha risposto in modo rapido e completo alle critiche, questo è andato giù con molti come una tazza di freddo malato. Una delle principali accuse è che la vera ragione di Blizzard per aggiungere il token Wow al classico è fare soldi, altri insistono sul fatto che il gioco è pieno di robot qualunque cosa dice Blizzard, altri semplicemente lanciano nomi in studio, e molti dicono che questa è l’ultima goccia per Wow classico.

Le regole di World of Warcraft per RMT

C’è stata una discussione in corso al nostro sito Wow, Wow Insider per RMT (trading di denaro reale) e il loro MMO preferito, World of Warcraft. Ora aspetta un minuto, potresti dire, Oh non ha RMT! Anche se è vero che non puoi semplicemente tossire soldi veri per ottenere quel pezzo di bottino epico che hai sognato, Blizzard ha la sua versione di RMT con modifiche ai nomi, trasferimenti di server e nuova re-automizzazione del personaggio. .

Il motivo principale per cui questo è stato educato ora è dovuto a un recente thread sul funzionario Oh Forum, in cui un poster di bufera di neve ha effettivamente dettagliato alcune delle regole dell’azienda (in un numero di pagine diverse) per l’aggiunta dei servizi premium esistenti e futuri. Non inizieranno ad addebitare qualcosa che era gratuito e le funzionalità di pagamento dovrebbero essere comodità superficiali e non “parte integrante del gioco”, escludendo le vendite di articoli. Un’altra ragione molto semplice che addebitano per certe cose è impedire ai giocatori di farsi troppo spesso-nessuna cambio di genere veloce per chiedere la cassetta postale orgrimar per mezz’ora.

Questo sembra essere il modo giusto di fare le cose per un MMO basato su abbonamento, o almeno è stato finora. Lasciando da parte il dibattito sul futuro del modello di abbonamento, pagheresti mensilmente per un gioco che offriva vantaggi di gioco a quelli che pagavano solo un po ‘di più?

Wow giocatori classici furiosi all’aggiunta di oggetti controversi, Blizzard afferma che è un male necessario nella “guerra indesiderabile” contro robot, truffatori e workshop RMT

Il token Wow, un oggetto che può essere acquistato con soldi veri e venduto per l'oro

Blizzard ha annunciato che sta aggiungendo il token World of Warcraft a Wow Classic, un oggetto che può essere acquistato con denaro reale e usato per 30 giorni di tempo di gioco o venduto nella casa dell’asta per l’oro. Questo è un oggetto che è sempre stato in qualche modo controverso tra i giocatori wow e, quando stiamo parlando di classico, è esattamente il tipo di cosa che alcuni giocatori speravano di non vedere mai. .

Diventa particolarmente acuto perché i giocatori hanno idee diverse su cosa significhi “classico”. .

“Abbiamo sostenuto una regola contro la discussione sui server privati ​​e gli imbrogli sulla base di una buona fede che Blizzard avrebbe funzionato in classico a un certo standard”, ha scritto Zeldengm in un post ora cancellato. “Lo standard è stato piuttosto fottutamente basso per molto tempo, ma oggi è chiaro che la maschera dell’integrità è completamente caduta dal volto dell’avidità. Pertanto, sentiti libero di discutere di altre opzioni per giocare a tutte le versioni di Classic in un modo che ha una maggiore integrità di quello che Blizzard ha da offrire.”

Successivamente, Zeldengm si è dimesso dalla moderazione di R/ClassicWow e la Regola 4 è stata ristabilita. Sono tornati brevemente a commentare in un thread appiccicoso intitolato ‘Cancellare l’aria’ Annunciando tutto questo, dicendo:

“C’è un lungo elenco di rimostranze, alcune sconosciute alla comunità più ampia, ma la linea di fondo è che lo spirito del classico è totalmente morto per me, e perché qualcuno dovrebbe dedicare tempo a questo quando Blizzard non lo fa,” disse Zeldengm. “Un po ‘ironico che Blizzard abbia finalmente rilasciato una risposta oggi, tuttavia è la merda” non colpa mia “che mi aspettavo. .”

Arriveremo a quella risposta tra un momento ma, essenzialmente, molti giocatori classici WoW sono dalla parte di Zeldengm e li considerono che avessero articolato una frustrazione diffusa tra i giocatori classici a come Blizzard sta gestendo il gioco. Non ho intenzione di riprodurre un centinaio di altri commenti che chiamano Blizzard Cest, ma basti dire che uno dei principali hub della comunità del gioco è ora superato Memi che prendono in giro a bufera di neve, , E Un po ‘di meta umorismo. Guarda: è carneficina, ed è tutto su questo gettone.

La reazione è stata tale che Blizzard è stata costretta a rispondere, cosa che ha fatto in un lungo post che ammette entrambi il token Wow è sempre stata un’idea vessata in relazione a Wow Classic e tenta di spiegare perché lo studio lo aggiunge comunque comunque.

“Il modo migliore per iniziare è semplicemente dire che questo non era qualcosa a cui siamo arrivati ​​leggermente. Per l’intero classico finora, il team classico WoW è stato molto resistente all’idea di aggiungere token Wow a qualsiasi forma di classico nelle regioni occidentali (NA e UE) “, legge il blogpost, che è accreditato al classico WoW Squadra. Continua spiegando che la scarsità d’oro fa parte dell’esperienza Wow alla vaniglia, e il team ha voluto mantenerlo in questo modo, ma nell’era dell’ira “abbiamo visto che non possiamo far sì che la domanda di oro fosse inferiore”.

Blizzard afferma che il problema è “l’intero mercato nero che ruota attorno alle vendite d’oro. Il concetto di robot viene lanciato molto in giro, ma non sono solo “robot” che alimentano questo, sono conti compromessi, frode delle carte di credito, truffe, clienti hackerati e gli strumenti che terzi illeciti usano per alimentare il motore che è il RMT commercio.

“Sentiamo la gente dire cose come” Basta vietare i robot “. Vietiamo decine di migliaia di robot a settimana. Non è visibile a te quanto facciamo, e questo è assolutamente un altro problema in sé; Dobbiamo essere più bravi a navigare in queste azioni.”

Blizzard in seguito fornisce queste statistiche francamente sorprendenti che, dice, si riferiscono alle ultime due settimane:

  • Battaglia sfruttativa totale.
  • Closure di conto di World of Warcraft totali di World of Warcraft: 73.057

.”Dice che non batterà mai completamente i robot e questa è” una guerra insufficiente fintanto che ci sono soldi da fare da terzi. La natura onnipresente di questo tipo di cose nei giochi online è un fatto obiettivo. Ha sempre fatto parte di WoW e ogni altro popolare gioco online negli ultimi 25 anni, e farà sempre parte dei giochi online in futuro. È frustrante combattere questa lotta, ma non smetteremo di combatterla.”

Quindi, il token wow. Blizzard afferma che questo è “uno strumento tra molti” nel mitigare l’impatto delle cattive pratiche e il RMT illecito su Wrath Classic. Dice che crede che la maggior parte dei giocatori non avrà mai bisogno di acquistare oro extra per giocare normalmente, e quindi il token non dovrebbe avere un impatto sui giocatori normali: “Non c’è attrito nell’esperienza di quel giocatore che li tenerebbe ad acquistare un token solo per mantenere se stessi a galla.

Blizzard termina descrivendo la lotta contro robot, truffe e RMT illeciti come “un problema di scala pura e sbalorditiva” e che, anche con strumenti come il token Wow “, gli attori dannosi vengono subito con metodi nuovi e diversi ogni volta.

Mentre tutto ciò può sembrare piuttosto ragionevole da parte di Blizzard, e ha risposto in modo rapido e completo alle critiche, questo è andato giù con molti come una tazza di freddo malato. .

“Intendo. Fanno il gioco. E mantenerlo. E occuparsi di tutte le cazzate incessantemente, indispensabili di questa comunità “, sottolinea Thesiegmeyercatalyst. “Wow i giocatori compreranno l’oro. È un problema impossibile fermarsi come oro che vende robot. Quindi se qualcuno farà soldi, ha senso per me che sono le persone che effettivamente hanno fatto il gioco.”

Newsletter per i giocatori per PC

Iscriviti per ottenere il miglior contenuto della settimana e grandi offerte di gioco, come raccolto dagli editori.

Inviando le tue informazioni, l’utente accetta i termini e le condizioni e l’informativa sulla privacy e hai 16 anni o più.

Wow, dice per caso agli sharers che sono stati vietati per RMT

Alcune creature wow dal Trotto End Eternity attraverso il deserto

. Mentre la condivisione dei conti era l’obiettivo principale della follia di divieto, è sorta una certa confusione in quanto alcuni giocatori sono stati notificati alle comunicazioni di divieto di negoziazione di denaro reale “per errore”.

. Tuttavia, c’è stato un po ‘di confusione. “Sfortunatamente, alcuni inizialmente hanno ricevuto un avviso RMT per errore”, dicono. “Il secondo che avrebbero ricevuto sarebbe stato quello che è stato applicato. Mi scuso per qualsiasi confusione che ciò potrebbe aver causato. Come altri hanno già detto, questa azione non era necessariamente da attività recenti. Se desideri che questa azione sia rivista, ti consigliamo di inviare un biglietto d’appello.”

In risposta a una domanda del giocatore su un’ondata separata sulla condivisione degli account, Orlyia condivide che, dalla loro comprensione, il reato era In realtà la principale spinta della follia di divieto che ha portato a vari avvisi di RMT errati.

.2 Patch – Eternity’s End, se sei fantasia – Domani è destinato a lanciare in America e Europa. O. Blizzard sta anche costruendo un “approccio ibrido” ai set di classe, di cui puoi leggere a quel link.

Nel luglio 2021, lo Stato della California ha intentato una causa contro Activision Blizzard in presenza di anni di discriminazione e molestie sul posto di lavoro. Da allora la storia ha coinvolto il CEO Bobby Kotick e ha spinto il governo federale degli Stati Uniti ad aprire un’indagine. Continua a svolgersi ed essere di immensa importanza per l’industria dei giochi. Finora puoi recuperare tutti gli sviluppi in questo articolo di spiegazione regolarmente aggiornato.

Per ulteriori MMORPG per PC, puoi seguire quel link.

Iain Harris Il nostro ex vicedirettore delle notizie ora scrive per GamesRadar. Un grande fan dei JRPG e dei giochi di fantascienza, Iain è a casa vestirsi in Final Fantasy XIV, anche se non è estraneo a Genshin Impact o GTA Online.